Progettazione e realizzazione case in bioedilizia

I nostri progettisti sono in attesa di conoscere le vostre idee, le vostre esigenze e la vostra home living per poter creare insieme la vostra casa ideale.

pagina4servizi_1I nostri tecnici inizieranno con le valutazioni tecniche, ambientali e morfologiche del vostro terreno su cui costruiremo l’edificio.

Nel corso della progettazione saranno valutate tutte le condizioni indispensabili per ottenere la migliore qualità della vostra casa, dalla esposizione ottimale dei vani alla scelta dei materiali di rifinitura.


Che cosa è il pannello in XLAM?

Il pannello ( si legga: “cross-lam”, dove la ”X” indica la disposizione ortogonale degli elementi lignei che compongono il pannello ) o CLT ( Cross Laminated Timber) è un pannello lamellare di legno massiccio a strati incrociati con il quale è possibile realizzare pareti, solai e coperture ovvero l’ossatura portante di un edificio.

Nata in area tedesca negli anni ’90 e rapidamente diffusasi nel resto d’Europa ( oggi il mercato sta raggiungendo anche nazioni fuori dai confini europei) questa tecnica costruttiva si basa sull’utilizzo di pannelli lamellari di legno massiccio che vengono prodotti con uno spessore variabile da 57 a 297 mmdi dimensioni massime approssimative fino a 3,5 metri di larghezza e di 13,5 metri di lunghezza realizzati incollando strati incrociati di tavole di legno massiccio di spessore medio 3 cm, con vari stratificazioni.

Il pannello XLAM è formato da lamelle del tutto analoghe a quelle utilizzate per la fabbricazione del legno lamellare incollato, che però, invece di essere incollate una sopra l’altra a formare elementi portanti lineari (travi ,archi ,portali), sono disposte a strati incrociati come nel compensato.

In Italia ed in Europa, la specie legnosa utilizzata prevalentemente per le tavole dei pannelli XLAM è l’abete rosso, una conifera che costituisce estese foreste nell’arco alpino, e più in generale in Centro e Nord Europa, dalle ottime proprietà meccaniche per un uso strutturale.

Nella produzione dei pannelli XLAM viene utilizzato esclusivamente legno proveniente da foreste provviste di certificato di gestione sostenibile (PEFC,FSC o equivalenti) e per quanto possibile privilegiando l’uso di legno proveniente da fonti approvvigionamento locali.


Come si presenta?

I pannelli XLAM sono preformati e sagomati pronti per essere velocemente assemblati in cantiere. E’ possibile raggiungere misure sino a 13,5m x 3,5 m e spessori da 57 mm a 297mm.

Il sistema costruttivo XLAM

Dal punto di vista del sistema costruttivo, il pannello XLAM ha permesso di accrescere enormemente le potenzialità della costruzione di legno, rivoluzionando il modo di concepire le superfici portanti rispetto ai sistemi lignei intelaiati o a traliccio (come il sistema americano Platform frame) dove pareti e solai sono realizzati dall’unione di un telaio composto di elementi lineari, travi con un pannello sottile e il rivestimento strutturale. Infatti, dall’elemento lineare e unidirezionale, qual è l’elemento di legno, si è passati ad un nuovo materiale assolutamente innovativo ad efficace strutturalmente sia come piastra (solaio) sia come lastra (pareti) sia come trave-parete(mensole) che può essere sollecitato staticamente in diverse direzioni.

Il nuovo elemento base per l’edilizia di legno è quindi il pannello e non più l’elemento di tipo trave: è possibile pensare per superfici portanti che possono essere già “ritagliate”, a seconda delle esigenze architettoniche, complete di aperture per porte, finestre e vani scala, contando su un alto grado di prefabbricazione. A livello scatolare, una costruzione a pannelli XLAM si comporta quindi come una struttura tridimensionale monolitica, caratterizzata dalla continuità del materiale e dalla distribuzione delle sollecitazioni meccaniche in modo pressoché uniforme su tutto il materiale disponibile. In virtù delle proprietà appena viste, il pannello XLAM consente di concepire e realizzare spazi e architetture più liberamente, svincolandosi dai limiti tradizionali della costruzione intelaiata oppure di tronchi che non sono riuscite, specialmente in Europa, a diventare un‘alternativa all’edilizia civile basata sul laterizio e sul cemento armato. Le costruzioni a pannello XLAM sono progettate e realizzate per soddisfare i requisiti prestazionali di alto livello, ben definiti e con standard qualitativi molto elevati.

servizi_5

Movimentazione, carico, trasporto e immagazzinamento

La movimentazione prevede l’utilizzo di cinghie monouso per applicare le quali vengono predisposti dei fori di diametro 40 mm sul pannello. In questo caso la chiusura dei fori può avvenire tramite appositi tappi. Qualora non si desiderino fori passanti, è possibile usare opportuni ancorati di sollevamento fissati sullo spessore del pannello con viti.

Il caricamento dei pannelli può avvenire sia in verticale che in orizzontale. In entrambi i casi l’entrata in cantiere così come la strada pubblica di collegamento al cantiere, deve essere idonea per mezzi pesanti. Una volta giunto in cantiere il materiale dee essere immagazzinato e conservato in ambienti coperti, non esposto a precipitazioni atmosferiche e protetto da raggi (UV). La temperatura ambientale deve essere compresa tra -10° e +40°, con umidità ambientale 60-70%.

Installazioni dei pannelli XLAM

La posa di pareti e solai XLAM è molto semplice e veloce, così come il fissaggio che deve essere realizzato con apposita ferramenta certificata la cui scelta deve avvenire sulla base dei requisiti statici.

Poiché l’XLAM si sostituisce alle sole strutture portanti, la restante parte del cantiere viene gestita con modalità analoghe alle costruzioni in latero cemento. Normalmente la costruzione dell’edificio in XLAM inizia con la realizzazione di un basamento fatto da platea o da travi rovesce a cui viene collegato un corrente inferiore in larice o un cordolo in c.a. Tra il calcestruzzo e il legno viene posta una guaina bituminosa che isola il legno dal contatto con l’acqua. Le connessioni e i collegamenti tra i vari pannelli (pannello verticale-solaio; pannello verticale-pannello verticale; pannello orizzontale-pannello orizzontale) avvengono attraverso opportune piastre angolari in acciaio, piastre passanti, viti e chiodi.

I giunti tra i pannelli possono essere di tre tipi:

-Giunzione testa-testa

-Giunzione con LVL: viene realizzata la fresatura per l’alloggiamento della tavoletta in LVL che corre parallelamente alla direzione della fibra degli strati esterni del pannelo

-Giunzione mezzo legno: tipicamente il ribasso si estende per una profondità pari a metà spessore del pannello e per una larghezza di 60mm.

Per garantire l’ermeticità all’aria tra le giunzioni si raccomanda di utilizzare nastri copri muro comprimibili, schiume sigillanti, nastri adesivi o guarnizioni in gomma rispettando le indicazioni di applicazione fornite dai produttori.

Costi e tempi certi di consegna della tua casa

Quando i nostri progettisti ed i tecnici avranno condiviso tutte le tue scelte e richieste potrai sederti con loro e goderti la tua casa in “Rendering Realtime”, camminerai nel tuo giardino virtuale guardandola da ogni lato che vorrai. Potrai entrare e vedere ogni stanza, vivendo con emozione ogni mq della tua casa.

 

Bene il lavoro dei nostri progettisti è terminato! Ora avrai costi certi e tempi di consegna certi, e finalmente dopo pochi mesi potrai vivere i tuoi nuovi spazi.